Augenblicke der Besinnung

Damit diese Wahrheit,
daß der Mensch seine Erfüllung
und sein wahres Heil nur in Gott findet,
immer verkündet werden kann,
dazu bedarf es vor allem der Priester und Ordensleute.
Achtet deshalb auf eure Mitverantwortung
für die Weckung geistlicher Berufe.
Hört nicht auf zu beten,
daß der Herr Arbeiter in seine Ernte sende!

Papst Johannes Paul II.













Casa Papa Benedetto XVI

 

Benvenuti, entrate!

Cari pellegrini, cari fratelli e sorelle,
è con estrema gioia che vi dò il benvenuto nella “Casa Benedetto XVI” – nuova camera del tesoro e museo del pellegrino”. Perché gli uomini si mettono in pellegrinaggio? Quale sollievo provano coloro che si recano nei luoghi di pellegrinaggio della cristianità? Cosa desiderano esprimere coi loro doni, siano essi pregiati o semplicemente un gesto di ringraziamento? Eloquenti risposte e testimonianze sono i nostri pezzi esposti. Grazie ad essi apprendiamo la storia della fede dei nostri antenati. Come loro possiamo confidare fermamente: “Chi crede non è mai solo.” (Papa Benedetto XVI).

Anche Voi vi siete messi in pellegrinaggio verso la Nostra Signora di Altötting: Io Vi invito ad osservare ancora una volta la via della fede nella nostra “Nuova camera del tesoro”, insieme alla preghiera nella Cappella delle Grazie e alla collocazione del Santissimo nella vecchia Camera del tesoro. Vi accorgerete come la Madre di Dio ci prende per così dire per mano e ci conduce a suo figlio, ci conduce verso Gesù Cristo, che per noi è la via, la verità e la vita. Egli ci dà una patria spirituale. Papa Benedetto XVI durante la sua visita pastorale dell’11 settembre 2006, ha detto a questo riguardo: “La nostra casa è laddove c’è la Madre di Dio”.
Siate benedetti Voi e i vostri cari.

Il vostro Vescovo Wilhelm Schraml