Augenblicke der Besinnung

Allmächtiger, ewiger Gott,
durch eine einzigartige Gnade
hast du den heiligen Priester  Padre Pio gewürdigt,
am Kreuzesleiden deines Sohnes teilzuhaben
und durch seinen Dienst
deine Barmherzigkeit auf wunderbare Weise zu erneuern.
Gewähre uns auf seine Fürsprache,
stets vereint mit den Leiden Christi,
freudig zur Herrlichkeit der Auferstehung zu gelangen














Consigli

Per domande sul pellegrinaggio
 
Per la programmazione e l’organizzazione del pellegrinaggio si prega di rivolgersi a:

Wallfahrtskustodie
Wallfahrtskustos Pater Werner Labus
Kapellplatz 9
84503 Altötting
 
Tel. 08671 / 969242
Fax 08671 / 969260
Email: altoetting@kapuziner.org
 
Il rettore del pellegrinaggio, monsignor Ludwig Limbrunner e l'amministrazione episcopale della “Kapellstiftung” sono a vostra disposizione per tutte le questioni che riguardano il pellegrinaggio.

Amministrazione episcopale della “Kapellstiftung”
Kapellplatz 4b
84503 Altötting
 
Tel. 08 671 / 92420-0 (Segreteria)
 Tel. 08 671 / 92420-15 (Infopoint mar – dom. 10:00-16:00)
 Tel. 08 671 / 92420-22 (Sacrestia  delle Cappella Santa)
 Tel. 08 671 / 92420-10 (Amministratore Vescovile)
 Tel. 08 671 / 92420-12 (Direzione)
 Tel. 08 671 / 92420-15 (Casa Papa Benedetto XVI -. Nuovo Museo del Tesoro e del Pellegrinaggio)
 Fax 08 671 / 92420-27
 E-mail info.administration @ diocesi-passau.de (Amministrazione Vescovile)
 E-mail haus.papst-benedetto-@ diocesi passau.de (Casa Papa Benedetto XVI -. Nuovo Museo del Tesoro e del Pellegrinaggio)

informazioni per gli ospiti, prenotazioni delle camere, informazioni turistiche
 
Ufficio del Turismo e del Pellegrinaggio
Kapellplatz 2a
84503 Altötting
 
Tel. 08671 / 5062 - 19
Fax 08671 / 85858
 

 Cliccare qui per iscriversi al pellegrinaggio attraverso la homepage

 Consigli per l’organizzazione di un pellegrinaggio
Richiesta materiale informativo
Se non conosce bene il luogo di pellegrinaggio in cui desidera recarsi, potrebbe conoscerlo bene come futura guida di un gruppo di pellegrini. Solo così, successivamente, potrà raccontare agli altri pellegrini le impressioni del suo pellegrinaggio. Richiedete tutto il materiale informativo necessario presso la direzione del pellegrinaggio del luogo che desiderate visitare. Con questo materiale sarà in grado di avere una panoramica storica sul luogo di pellegrinaggio, di conoscere le caratteristiche del territorio, il calendario liturgico del Santuario e di avere informazioni sugli alberghi e i ristornanti della città. 
Decidere la data del pellegrinaggio
Tutta l’organizzazione per preparare un pellegrinaggio a piedi, in bici o con l’autobus dipende dalla scelta della data in cui mettersi in viaggio che deve innanzitutto concordare con la Wallfahrtskustodie.

Orari delle messe da stabilire
Oltre al materiale informativo ricevuto dovrebbe procurarsi un calendario delle messe per il vostro gruppo. Dovete decidere se partecipare ad una messa presso il santuario o celebrare una messa privata con il vostro gruppo.

Partecipare ad una messa per i pellegrini
Partecipare ad una messa ben precisa (v. calendario liturgico) si può solitamente fare in qualsiasi momento e senza problemi. Iscriva il suo gruppo presso la Wallfahrtskustodie , affinché i gruppi presenti di pellegrini possano ricevere un saluto di benvenuto all'inizio della messa. Questo piccolo gesto sarà apprezzato dai pellegrini del vostro gruppo di pellegrinaggio. Bisogna prenotare la partecipazione alla messa circa 10 giorni prima del vostro pellegrinaggio.

La celebrazione della propria messa
Se desidera celebrare una Santa Messa per il suo gruppo, vuol dire che il vostro gruppo di pellegrini è accompagnato da un sacerdote. Ad Altötting, per mancanza di personale, è quasi impossibile che un sacerdote del santuario celebri una propria messa con il suo gruppo. Le liturgie della parola che desiderate celebrare con il vostro gruppo possono essere naturalmente preparate anche da un diacono, un assistente pastorale o un laico. In tutti i casi, avrete bisogno di una chiesa adatta che la Wallfahrtskustodie  le mette a disposizione,  a seconda delle esigenze del luogo. Bisogna fare una richiesta il più presto possibile. Potete fare delle richieste speciali per una chiesa o una cappella in particolare o per celebrare la messa ad un orario specifico, anche se non sempre potranno essere soddisfatte.
 
Non si può fare tutto da soli
Inizi a pensare chi dovrà preparare la messa e a cos’altro avrà bisogno: lettrice, chierichetto, cantante, organista, assistente per la comunione. Motivate le associazioni della vostra parrocchia a partecipare al pellegrinaggio. Assicuratevi che i testi di tutte le preghiere e di tutti i canti siano state raggruppate e copiate per tutti i pellegrini.
Suggerimento: Ordinate personalmente o tramite l'amministrazione della Cappella Vescovile della Cappella Santa due candele per i pellegrini. Una candela la donerete al santuario, l'altra la riporterete nella vostra parrocchia. Così il ricordo di questo pellegrinaggio al santuario continuerà a vivere per lungo tempo nella vostra parrocchia.
 
 Il mix giusto è ciò che conta
Si dà un saluto di benvenuto alla maggior parte dei pellegrini sia quando si celebra la propria messa  sia quando si partecipa ad una messa comune ai piedi del santuario. Osservi bene la via crucis del santuario e valuti lei stesso se anche le persone anziane possono parteciparvi. Pianifichi bene il tempo in modo che i pellegrini possano sbrigare le loro necessità. Valuti la possibilità di ricevere il sacramento della riconciliazione attraverso la confessione .

Pellegrinaggio in autobus: in orario da definire con le compagnie di autobus
Se state organizzando un pellegrinaggio in autobus, una volta che conoscete la data del vostro pellegrinaggio, dovrete contattare un compagnia di autobus. Mettere subito in chiaro che state organizzando un pellegrinaggio e non una gita con gli amici. Una buona compagnia di autobus le metterà a disposizione un veicolo adeguato e un guidatore attento che si prenderà cura delle vostre esigenze durante la programmare il percorso e non trasmetterà musica ad alto volume  dagli altoparlanti dell’autobus. Tuttavia la riproduzione di un nastro sul pellegrinaggio durante il viaggio può far sempre bene. Si consiglia inoltre di celebrare una funzione penitenziale per prepararsi al sacramento della Riconciliazione.
 
Pellegrinaggio a piedi o in bici: la strada è importante
 Durante un pellegrinaggio a piedi o in bici è necessario individuare un percorso adatto.  Se possibile, evitare l'uso delle strade principali, perché gli altri utenti della strada, su questi percorsi, non prenderanno in considerazione le vostre esigenze.  Qualora non potrete evitare l'uso delle strade principali, si prega di rispettare le norme di sicurezza vigenti del codice della strada e di informare eventualmente la stazione di polizia competente.
Un gruppo numeroso di pellegrini, per esempio, dovrebbe essere sempre accompagnato da un'ambulanza. Chiarire subito che c'è una processione sulla strada in cui si portano bandiere e croci. Camminare o percorrere la strada del pellegrinaggio con diverse persone e controllare attentamente le alternative. Se avete bisogno di un alloggio sulla strada o se desiderate consumare un pasto insieme, prenotatevi subito dopo aver stabilito la data del vostro pellegrinaggio.
 
Perché non un po’ di tutto?
 Non è sempre facile trovare la forma adeguata per mettersi in pellegrinaggio. Vado con un autobus o provo a fare un pellegrinaggio in bicicletta o a piedi. In molti casi una combinazione di tutte queste possibilità potrebbe essere una soluzione. Se un piccolo gruppo di una comunità va a piedi e un altro piccolo gruppo in bici e poi , il giorno principale del pellegrinaggio comune verso il santuario, a questi due gruppi  si aggiunge un piccolo gruppo venuto in autobus, in modo che anche gli anziani possono partecipare al pellegrinaggio, da questi tre piccoli gruppi di pellegrini si formerà velocemente un  gruppo di pellegrini numeroso e la celebrazione comune della Santa Messa diventerà certamente il culmine del pellegrinaggio e un'esperienza  unica per la propria comunità.

Alloggi e ristoranti
Una volta che avete stabilito la data del pellegrinaggio, dovrete iniziare a pensare anche al vostro gruppo di pellegrini. Prenotate subito un alloggio se volete soggiornare in questo santuario. Se, in base alla disponibilità, sceglierete sempre lo stesso hotel, si instaurerà un clima  di familiarità molto piacevole tra il gruppo di pellegrini e gli ospiti dell’hotel. Se desiderate passare solo una o mezza giornata al santuario, cercate, in ogni caso, di organizzare un pasto tutti insieme. Mangiare insieme rafforza enormemente il senso di comunità.

Stampa e pubbliche relazioni
Utilizzate tutti i mezzi a vostra disposizione per pubblicare il vostro pellegrinaggio: grazie all'aiuto della tecnologia moderna è possibile realizzare facilmente dei bellissimi manifesti, volantini e notizie per la stampa locale. Conoscerete sicuramente qualcuno che è in grado di utilizzare un computer e che vi può aiutare con questi lavori. Pensi anche alla lettera del parroco della vostra comunità parrocchiale.

 Inizio e fine del pellegrinaggio: pausa di riflessione
 I pellegrini, di solito, si mettono in pellegrinaggio dalla propria città. Chiarite l'origine di questo vostro pellegrinaggio, facendolo partire nella vostra parrocchia con una breve pausa di riflessione. La chiesa della vostra parrocchia è il luogo perfetto per iniziare il pellegrinaggio, non la stazione, la piazza del mercato o la fermata dell'autobus. Dopo il ritorno dal pellegrinaggio riunitevi ancora una volta nella vostra parrocchia, nel luogo in cui si realizza la vostra religiosità, per raccontare le impressioni della giornata di pellegrinaggio. In questa occasione potete esporre la candela del  pellegrinaggio che avete portato dal santuario.

La strada: bisogna organizzarsi
La strada durante un pellegrinaggio a piedi o in bici è spesso molto complessa. Durante il percorso potrete fare delle fermate contemplative. Il calendario liturgico potrete consultarlo durante il cammino. Potrete realizzare e stampare un libriccino maneggevole con le preghiere e i canti, che non si consuma anche in caso di temporale, e distribuito ai pellegrini. Ma anche i pellegrini in autobus dovrebbero, dopo aver conversato piacevolmente con gli altri,  iniziare una fase contemplativa. Per darvi un aiuto a progettare il percorso, è possibile prendere in prestito dei testi contemporanei presso la Wallfahrtskustodie. Stabilisca prima dell’inizio del pellegrinaggio chi preparerà una preghiera durante il percorso  e chi guiderà la preghiera in autobus.
 
Arrivo al Santuario
Siamo in pellegrinaggio. Inoltre, al Santuario,  dovrete spiegare che sta arrivando un gruppo di pellegrini che vengono lì in pellegrinaggio. Pertanto, non bisogna sottovalutare la decorazione esterna di una simile processione. Portatevi delle bandiere e una croce, lasciate che uno dei vostri pellegrini guidi la preghiera a voce alta e in maniera comprensibile e motivate i chierichetti e l’orchestrina della vostra parrocchia a partecipare al pellegrinaggio.
 Esiste anche la possibilità di essere accolti con il vostro gruppo, nel luogo concordato con la Wallfahrtskustodie,  con  una croce, una  bandiera e/o la banda di  Altötting, al suono delle campane delle chiese principali si Altötting.
 Adesso iniziate la vostra giornata di pellegrinaggio con una pausa contemplativa, che avrete preparato e organizzato così bene da diventare un'esperienza unica per voi ei vostri compagni di viaggio e di cui farete tesoro a lungo anche dopo il ritorno a casa.
 Vi auguriamo un pellegrinaggio benedetto.
 
Pubblicato dalla Wallfahrtskustodie Santa Magdalena
Kapellplatz 9
84503 Altötting
Tel: 0 86 71/96 92 42
Fax 0 86 71/96 92 60
E-Mail: altoetting@kapuziner.org
© Wallfahrtsleitung Kevelaer
47723 Kevelaer