Kalender

«  
  »
L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
26. Maggio 2016
Augenblicke der Besinnung

O Jesus!
Ich glaube, dass Du
im Allerheiligsten Sakrament
zugegen bist, und bete Dich an.
Ich liebe Dich aus ganzem Herzen
und aus Liebe zu Dir bereue ich alle meine Sünden.
Nach Dir verlangt meine Seele,
denn Du bist das Brot des Lebens!
O komm zu mir!
Komm zu mir mit Deiner Gnade
und bleibe bei mir!
Mit Dir will ich leben und sterben.
Amen.

 
















Pensieri sulla parola guida del pellegrinaggio 2011


" Fede fondamentale"

Molto presto nella mia vita ho scoperto una frase e ho scritto: "Solo una cosa è importante; sia che siamo coraggiosi o vigliacchi, dobbiamo essere sempre laddove Dio ci vuole e soprattutto dobbiamo avere fede in lui".
“La fiducia resterà per noi uno dei doni più grandi, più rari e gioiosi della convivenza umana” (Dietrich Bonhoeffer).
Joseph Ratzinger scrive in "La speranza del grano di senape": "Chi può dire padre al Signore Dio nostro ha fondati motivi per avere fede.  Il futuro appartiene a Lui. Perché non sarebbe possibile vivere attualmente la forza contagiosa di questa fede?”.
Una parola guida giornaliera per l’omelia potrebbe condurci attraverso una settimana di pellegrinaggio:

Domenica: Fede in Gesù
"Maria non chiede miracoli ma ci insegna la fede, a credere che Gesù esiste veramente, che ci vede e ci ascolta". ( Papa Benedetto XVI.)
"In nome di tutto l'amore che ho per voi, vi chiedo: Spalancate le porte a Cristo! Non abbiate paura di accoglierlo. Affidatevi a Lui! Abbiate il coraggio di seguirlo ". (Giovanni Paolo II).
Gesù Cristo ci dona un cuore grande che è in grado di regalare e di risvegliare la fede.

Lunedì: Fede nella Chiesa
“Credo con speranza e fede nel futuro indistruttibile di vecchio e nuovo, la chiesa è una santa, cattolica e apostolica". (Ida Goerres)
Gesù ci chiama alla sua chiesa: Abbiate fede! Dio non giudicherà tutto facilmente. Non vi è spazio per l’autocompiacimento e per chiudere gli occhi davanti alla realtà. La Chiesa vuole riconquistare la fede e diffondere un clima pieno di speranza. Dio ci guarda e possiamo condurre la nostra vita serenamente.  Il dono della serenità riusciremo a sentirlo se saremo in grado di confidare in Dio dal profondo del nostro cuore - nella sua chiesa. La fede è la base di tutto.

Martedì:
Fede nelle persone
"Senza una grande fede non migliora e non cresce nulla!La fede rassicurante dell’ambiente circostante consola e guarisce. Che cosa saremmo senza avere fede in sé stessi e negli altri, senza essere pronti ad  accettarsi l’un l’altro?”. (Joseph Ratzinger / Papa Benedetto XVI.)
La fiducia reciproca anima il rapporto tra unità e diversità. La fiducia fondamentale in Dio ci sorregge, sorregge tutta la nostra vita. Essa irradia. Grazie alla forza della fede sarò in grado di prendere le decisioni più importanti della mia vita.

Mercoledì: la fede nello Spirito Santo
"Il frutto dello Spirito è
... amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza e dominio di sé" (Gal 5,22) e regala la piena fiducia in Dio.
"La pace è un dono di Dio, un dono che Dio ci ha dato". (Giovanni Paolo II) "Dio misericordioso, dove tu sei presente, le persone riescono a fidarsi l'uno dell'altro. Nelle tue vicinanze gli uomini possono trovare la pace e ritrovare se stessi". Lo Spirito Santo permette di rafforzare e di creare un clima di fiducia reciproca.
Giovedì: Fiducia in Dio e nella preghiera
"A Lui – a Dio, creatore e sostenitore della vita – si è affidato Gesù Cristo nei momenti felici e difficili della sua vita. ... Egli crede che Dio sia con coloro che lo amano , che fanno del bene ... Ci sono anche luoghi speciali di preghiera in cui i fedeli si recano in pellegrinaggio per poter dare sfogo alle loro preoccupazioni. (Inno a Dio Nr. 288)”. “Se si ha paura e la fede vacilla, in preda alla disperazione, se il perdono è ancora in odio. Tu scambieresti continuamente no in sì e grande in piccolo. "

Venerdì: Fede nelle mani di Dio misericordioso
"
Nelle tue mani consegno il mio spirito". (Inno a Dio Nr. 699/liturgia della parola di Dio)
"Dio mio, confido in te! Con te sono al sicuro "
"Signore Gesù Cristo, alla nona ora, dall'alto della croce, hai fatto entrare nel tuo regno il ladro pentito . Ti confessiamo di essere peccatori e ti chiediamo di avere fede in noi, di aprirci le porte del paradiso dopo la morte "(Venerdì / Non).
"Confido che voi - Signore Gesù – avrete una buona parola per me" ( Luca 13,6-9)
"Donami a fede, o Signore, per credere che guiderai il mio cammino con amore e mi darai la gioia di sapere che in ogni momento potrò ritornare a casa da voi."
La certezza dell'amore di Dio ci permette, anche nei momenti difficili della nostra vita, di avere fede nella sua provvidenza paterna. Questa fede totale in Dio, come padre premuroso, viene manifestata straordinariamente da Teresa di Gesù, anche in condizioni e nelle situazioni ostili: “Nulla ti turbi. Nulla ti spaventi. Tutto passa. Dio non cambia, con la pazienza si ottiene tutto.  Chi possiede Dio, non gli manca nulla. Dio solo basta ".

Sabato: fede in Maria
"
Papa Giovanni XXIII. ha affidato alle mani e al cuore materno di Mari il discorso di apertura del Concilio Vaticano II nel 1962. Anche Papa Benedetto XVI. ha affidato al cuore materno di Maria il Sinodo per il Medio Oriente nel 2010 con tutti i problemi, le sfide e le speranze.
Maria, che ha detto sì alla chiamata di Dio, che ha fatto nascere il figlio di Dio nel nostro mondo, che era sotto la croce di Gesù, è per molti fedeli l’interlocutrice per arrivare a Dio, colui che le ha donato una grande fede. La fede apre la strada ai pellegrini e genera una vita piena di fede.
Insieme con la Wallfahrtskustodie e con tutti coloro che sanno di essere impegnati nel luogo di pellegrinaggio, preghiamo anche quest'anno per la fede fondamentale.
Monsignor Ludwig  Limbrunner
Amministratore episcopale