Settimanale cattolico “Liebfrauenbote” di Altötting

 

Dio mette in movimento le persone

 

Molti pellegrini camminano insieme verso il Santuario della Madonna di Altötting - Il  giornale “Liebfrauenbote” di Altötting  racconta del Santuario e di numerose questioni della comunità della chiesa.
Perché sempre più persone desiderano mettersi in pellegrinaggio? Esistono svariati motivi: semplicemente per  rilassarsi, dimenticare la vita quotidiana, andare alla ricerca di un'avventura, esplorare nuove frontiere, conoscere nuova gente, vivere un'esperienza comunitaria, riscoprire se stessi , per cercare aiuto o per ringraziare dell’aiuto ricevuto, ecc.  Ci sono svariate ragioni che spingono le persone a spezzare la quotidianità per mettersi in pellegrinaggio. Ma questo pellegrinaggio non è una strada verso il nulla ma ha uno scopo ben preciso. Ogni individuo avrà delle motivazioni  e degli obiettivi molto personali per farlo, ma una cosa li accomuna: cercano una strada comune verso la fede e molti di questi fedeli hanno scelto il Santuario della Madonna di Altötting  come meta del loro viaggio.
“Liebfrauenbote”: testimonianze di fede vissuta

Molti vivono nella speranza dell'intercessione di Maria o di frate San Corrado. Speranza,  fiducia e  fede vivono ad Altötting, in questo luogo di grazia. Il “Liebfrauenbote” di Altötting , sin dal 1895, ha scritto articoli sui numerosi pellegrinaggi che si sono avuti in questi luoghi, consentendoci in questo modo di comprendere quante persone e comunità si sono messe in pellegrinaggio; il giornale racconta di persone che camminano insieme verso il Santuario, di persone che pregano insieme, che vengono qui per chiedere aiuto o per ringraziare dell'aiuto ricevuto. Questi racconti sono testimonianze di una fede vissuta. Ognuno di noi dà un significato diverso al pellegrinaggio. Viaggiare in luoghi  diversi dai nostri ci regala nuove prospettive di vita, ci fa avere una visione nuova della nostra quotidianità, della nostra vita personale. Le persone mettono da parte tutte le loro preoccupazioni quotidiane e vanno alla ricerca di uno spirito di condivisione con gli altri. Lo fanno anche per imparare a conoscere meglio sé stessi e per scoprire come poter vivere meglio i giorni futuri. Spesso è proprio lo scambio con gli altri,  rivolgere lo sguardo al mondo esterno, a portare nuove idee per la propria vita quotidiana. Il “Liebfrauenbote”, giornale della domenica per i cattolici , vuole aiutare i lettori a raggiungere questo obiettivo. Il Liebfrauenbote non vuole cercare di trasmettere solamente il valore del pellegrinaggio ma soprattutto il valore della fede e della comunità della chiesa.
Liebfrauenbote: giornale domenicale per i cattolici.

Non è certamente  facile raggiungere l’obiettivo che il Liebfrauenbote si è posto. Questo mondo dei media ci inonda ogni giorno di informazioni. Tuttavia, il giornale domenicale cerca di affrontare svariati argomenti che possono servire da orientamento.  Un "omelia alla settimana" dà un sostegno spirituale e crea nuovi stimoli per la vita di tutti i giorni.
Nei servizi fotografici, il Liebrauenbote, affronta numerosi argomenti che riguardano la storia,  la società e la cultura, e alcuni articoli parlano di eventi regionali, nazionali e anche internazionali. Sul giornale troviamo ritratti di uomini del passato o del presente. Si affrontano temi che riguardano la chiesa ma anche la politica: eventi importanti della vita nella chiesa e nella società. Una pagina  guida fornisce consigli pratici per la vita quotidiana. E anche coloro che vogliono semplicemente rilassarsi possono tranquillamente farlo: indovinelli, racconti e un romanzo per regalare piacere e divertimento.  La pagina speciale dedicata ai bambini fa divertire anche il più giovane tra noi.
Il Liebfrauenbote: un anello di unione per una famiglia

 Il Liebfrauenbote  cerca di raccontare i molteplici aspetti del pellegrinaggio. Nel corso degli anni, i lettori si sono affezionati al giornale, tanto da considerarlo un anello di unione di una comunità di pellegrini che si dirige ad Altötting. Il Liebfrauenbote viene quindi considerato come una "comunità di messaggeri "  "una famiglia di messaggeri". Per tutti i membri vivi e defunti di questa comunità viene celebrata una messa mensile nella cappella delle Grazie.
 

 Per accedere alla homepage del Liebfrauenboten